La Notte Bianca delle biblioteche 2021

Torna la Notte Bianca delle Biblioteche e per questa XI edizione la Biblioteca del Seminario apre le sue porte in un’orario un po’ speciale alla presentazione del libro di Roberto Berveglieri “Ingegnosi artificij”. Trecento anni di storia della scienza, della tecnica e dell’innovazione (1474-1788). L’Autore ci presenterà il risultato del suo studio che ripercorre 300 anni di storia protoindustriale del Veneto fatta di piu di 2000 brevetti concessi dallo Senato della Repubblica. Una citta, Venezia, che in quegli anni seppe attirare “acutissimi ingegni, apti ad escogitar et trovar varii ingegnosi artificij” allo scopo di conoscere e favorire lo sviluppo tecnologico e di poterlo utilizzare per la sua crescita economica e sociale. Molti dei brevetti riguardano il Polesine, la sicurezza idraulica, le bonifiche, il Taglio di Porto Viro (1600-1604).

Interverrano il dott. Luigi Contegiacomo ed il Coro della Joska, diretto da Marco Zanella.

La presentazione si terrà presso l’Auditorium del Seminario vescovile, via Pascoli 53, dalle ore 21.00.

Per l’accesso sarà necessario esibire all’ingresso Green Pass, tampone negativo eseguito nelle 48 ore precedenti o in alternativa.

Per prenotare inviare una e-mail a bibliotecaseminariorovigo@gmail.com o telefonare allo 0425360648 negli orari di apertura della Biblioteca.

Roberto Berveglieri. “Ingegnosi artificij”. Trecento anni di storia della scienza, della tecnica e dell’innovazione, 1474-1788. Sommacampagna, Cierre, 2020

Servizi aperti nel rispetto delle misure anti Covid

Dal 6 agosto 2021 per accedere alle sale studio della Biblioteca del Seminario san Pio X di Rovigo, è necessario esibire il Green Pass (digitale o cartaceo).

Per il semplice prelievo e restituzione di volumi a prestito non sarà necessario esibire Green Pass.

Sono esclusi dall’obbligo i ragazzi fino a 12 anni e le persone esentate dalla vaccinazione con certificato medico.

Personale incaricato effettuerà il controllo all’ingresso della Biblioteca.

Il Green Pass, introdotto dal Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021, attesta l’avvenuta vaccinazione (di almeno una dose), oppure l’esito negativo di un tampone molecolare o rapido effettuato nelle 48 ore precedenti, o la guarigione dal covid nei sei mesi precedenti. 

La verifica non prevede la memorizzazione di alcuna informazione dell’utente.

Per informazioni, prenotazioni e consulenze bibliografiche inviare una mail a bibliotecaseminariorovigo@gmail.com o telefonare allo 0425360648

Ulteriori informazioni su www.dgc.gov.it  

Dantedì 2021

In occasione del Dantedi 2021 vipresentiamo tre straordinarie edizioni della Divina Commedia conservate nelle raccolte della Biblioteca del Seminario Vescovile di Rovigo

Tre edizioni esemplari per la storia del testo dantesco e particolarmente preziose per il loro apparato iconografico. I tre volumi del 1544, del 1727 ed una maestosa edizione della prima decade dell’800, sono state recentemente in esposizione nell’interessante percorso dantesco proposto dalla mostra La Quercia di Dante presso Palazzo Roncale di Rovigo.

La Commedia di Dante Aligieri con la nova espositione di Alessandro Velutello è una preziosa edizione veneziana del 1544 stampata da Francesco Marcolini.

Il Vellutello commenta la Commedia in aperto contrasto con gli studi precedenti, la libera dal preponderante allegorismo dell’esegesi di Cristoforo Landini (della fine del Quattrocento) privilengiando una spiegazione più aderente e fedele al testo che mette la narrazione del viaggio dantesco in primo piano; il tutto arricchito da 87 splendide xilografie.

La Divina Commedia di Dante Alighieri, stampata a Padova presso Giuseppe Comino nel 1727, rappresenta un altro momento importante nell’evoluzione della critica dantesca. Ridotta a miglior lezione dagli Accademici della Crusca, curata e arricchita di indici da Giovanni Antonio Volpi è segnalata per l’eleganza della stampa, per la correttezza dei testi e per la ricchezza dell’apparato di indici e note storiche. L’esemplare posseduto dalla Biblioteca del Seminario riporta una nota manoscritta attribuita al canonico Ramello che sottolinea il pregio e la bellezza dell’edizione.

All’edizione padovana della Commedia del 1727 si rifà, per il testo, quella fiorentina pubblicata all’insegna dell’Ancora tra il 1817 ed il 1819. La “Magnifica edizione” come la definì Giuliano Mambelli è un infolio stampato in numero limitato di esemplari dedicato al Canova; corredato di incisioni in rame di gusto neoclassico su disegni di Luigi Ademollo viene citato nella fondamentale Bibliografia dantesca di Paul Colomb de Batines per lo splendido lavoro tipografico e l’eccellenza dei disegni.

Orari e accesso alla Biblioteca

La Biblioteca del Seminario vescovile di Rovigo, in ottemperanza alle disposizioni di sicurezza in merito all’emergenza epidemiologica Covid-19, sarà aperta nel dal 15 marzo al 6 aprile 2021 per restituzione e ritiro dei materiali librari prenotati e per richieste bibliografiche (telefoniche o via email) nei giorni di:
Martedi dalle 14.00 alle 18.00
Mercoledi dalle 9.00 alle 18.00
Giovedi dalle 9.00 alle 13.00
Venerdi dalle 10.00 alle 13.00


All’interno dell’Istituto è obbligatorio l’uso di mascherine.
All’ingresso è posto un dispenser con detergente antisettico.

PRENOTAZIONI E RICHIESTE DI CONSULTAZIONE :
Scrivere una email all’indirizzo: bibliotecaseminariorovigo@gmail.com o telefonare al numero 0425360648

I 100 anni de La Settimana

Prima pagina del primo numero de La settimana, periodico domenicale per il popolo uscito il 6 gennaio 1901

La Settimana è un nome insipido, dirà taluno, è nome insignificante! Sarà anche ma che s’ha a fare? E’ questo il nome di battesimo del foglietto e che l’abbia tale non ne abbiamo colpa ne’ noi ne’ il neonato glie’ avranno messo per qualche ragione i suoi padrini! Alla meno peggio esso significherà che esce ogni settimana! (…)

Con queste parole il 6 gennaio 1901 la Redazione presentava il primo numero del nuovo settimanale diocesano La Settimana. Nel corso degli anni ha cambiato titolo diventando nel 1914 Il Popolo e dal 1925 La Settimana Cattolica, è cambiato il suo formato e la sua impaginazione assecondando il gusto dei tempi ma sempre ha raccolto fatti eventi e vicende della nostra Diocesi diventando per i lettori un appuntamento e per gli storici una straordinaria fonte per la ricerca.

26 novembre San Bellino

Vetro celebrativo creato dalla Vetreria d’arte Tomanin Sandro e fratelli

Nella giornata di giovedì 26 novembre 2020 la Biblioteca del Seminario rimarrà chiusa al pubblico in occasione della Festa del Santo Patrono e riaprirà con il consueto orario venerdì 27 novembre 2020.

Le bibliotecarie

Giornata per la Custodia del Creato

In occasione della Giornata per la Custodia del Creato che si terrà Venerdì 25 settembre 2020 dalle ore 18.00 ad Ariano Polesine, la Biblioteca del Seminario vi propone la lettura del nuovo libro di Carlo Petrini “Terrafutura, dialoghi con Papa Francesco sull’ecologia integrale“. Il volume raccoglie tre dialoghi tra il fondatore di Slow Food e Papa Francesco in occasione della nascita delle Comunità Laudato Sì, del Sinodo Panamazzonico dei Vescovi e nel corso della pandemia mondiale provocata dal Covid-19. Una acuta lettura del tempo presente e la concreta proposta di “nuovi modi di progettare l’economia e la politica aprendo orizzonti fraterni al confronto tra laici e religiosi e tra le diverse culture del mondo”.

Terrafutura, dialoghi con Papa Francesco sull’ecologia integrale con una prefazione di Domenico Pompili lo trovi presso la Biblioteca del Seminario tra le Novità.

Riapertura al pubblico della Biblioteca

02

La Biblioteca del Seminario di Rovigo il prossimo 19 maggio 2020 riaprirà al pubblico per il solo servizio di prestito e restituzione dei libri.

Le prenotazioni dei volumi o le richieste di informazioni vanno effettuate telefonando allo 0425360648 o inviando una email all’indirizzo: bibliotecaseminariorovigo@gmail.com

Il ritiro e la riconsegna dei volumi avverranno nel corridoio d’ingresso della Biblioteca opportunamente attrezzato

Sarà consentito l’accesso ad una sola persona per volta e solo se munita di guanti e mascherina

L’accesso al pubblico avverrà nelle giornate di:  martedi, giovedi e venerdi dalle 9.00 alle 13.00, il mercoledì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00