Il Polesine di Rovigo, di Francesco Antonio Bocchi

bocchiNel 1861, cinque anni prima del passaggio del Polesine all’Italia a cura di Francesco Antonio Bocchi veniva data alle stampe l’opera Il Polesine di Rovigo inserita nel quinto volume della Grande illustrazione del Lombardo-Veneto diretta da Cesare Cantù. Si tratta della prima descrizione completa del territorio, che Bocchi suddivide in quattro parti: 1. Polesine di Rovigo propriamente detto; 2. Territorio di Adria, da alcuni già chiamato Polesine di Adria; 3. Territorio già del Dogado; Territorio già ferrarese. Nell’ultima parte dell’opera, dopo l’attenta descrizione dei Distretti nei quali la Provincia era divisa, Bocchi si sofferma sugli uomini illustri del territorio e sul Vescovato di Adria, oggetto di precedente ricerca ricerca dello storico adriese (Della sede episcopale di Adria veneta).

Bocchi, F. A., Il Polesine di Rovigo, in Grande illustrazione del Lombardo-Veneto, ossia Storia delle citta, dei borghi, comuni, castelli, ecc. fino ai tempi moderni, per cura di una società di letterati italiani, Milano, Corona e Caimi, 1861

FrecciaSfoglia l’opera on-line